giovedì 9 maggio 2013

Al lavoro... The big one!

Eh sì... Da qualche giorno sono in preda alla spinta creativa per completare alcuni UFO che da tempo giacevano nei miei mitologici armadi della cameretta degli orrori.
In realtà è stato l'invito di Rosetta Colbetta al Quilting Day di settembre a spronarmi a portare a conclusione un po' di lavori, soprattutto per avere qualcosa di nuovo da mostrare alle mie amiche di vecchia data che qualche anno fa hanno seguito i miei corsi di hawaiiano.
Quindi eccomi al lavoro di un ENORME quilt matrimoniale, molto importante per me perchè con i simboli della tradizione hawaiiana ho voluto rappresentare tutti i miei affetti più cari: mano a mano che lo completerò vi aggiornerò e vi spiegherò cosa rappresentano i vari elementi, intanto posso dirvi che la cornice di gigli delle Hawaii , che mi si vede imbastire in queste immagini, è dedicato a mio nonno Antonio.


L'appliqué viene da un unico enorme batik di 3 x 3 mt comprato proprio alle Hawaii durante il mio viaggio di nozze. I colori della foto sono abbastanza fedeli: mi piaceva questo accostamento di grigio antracite e un giallo sfumato che non fosse troppo caldo perchè il titolo del quilt sarà MALAMALAMA O KA MAHINA OHANA, cioè "La mia famiglia al chiaro di luna". Il fondo grigio dunque rappresenta il mare di notte, mentre le tartarughe, i fiori e gli altri elementi prendono il colore della luce della luna che si riflette sull'acqua. Devo ancora decidere il colore della quiltatura, ma credo che sceglierò un bel filato questa volta, magari qualcosa di lucido che mi aiuti a rappresentare il riflesso delle onde.



e questo è il mio attrezzo irrinunciabile quando dalla puntatura del motivo da applicare passo all'imbastitura... è un duro lavoro, ma con questo braccialetto (che per noi quilters è meglio di un Tiffany!) possiamo evitare di creare incidenti domestici!



Mahalo e... prendete la vita a piccoli punti!

Nessun commento: